12°GIORNATA DI CAMPIONATO: NOVENTA-A.C.D.TREVISO

NOVENTA 1 - 1 A.C.D.TREVISO
26 Nov 2017 - 14:30STADIO COMUNALE VIA CALNOVA NOVENTA DI PIAVE

NOVENTA-A.C.D.TREVISO 1-1

MARCATORI: p.t. 46’ Garbuio; s.t. 20’ Rusalen.

NOVENTA: Berto, Trevisiol, Soriani, Franzin (25’ s.t. Gabriele Guerra), Lovato, Alberto Guerra, Carli (46’ s.t. Bortolotto), Sprezzola (1’ s.t. Tonetto), Zorzetto (28’ s.t. Squarcina), Ferrarese, Rusalen. A disposizione: Venturato, Maimone, Saad Atik. Allenatore: Bergamo.

TREVISO: Tunno, Callegaro, Pegoraro (38’ s.t. Seno), Nichele, Rosina, Marchiori, De Marchi, Tessari, Cesca, Garbuio (28’ s.t. Guercilena), Banzato. A disposizione: Meneghin, Caradonna, Cremonese, Pasqualini, Meite. Allenatore: Pala.

Arbitro: Drigo di Portogruaro.

Note: espulsi al 16’ p.t. Nichele, al 35’ s.t. Tonetto e al 45’ s.t. Guercilena. Ammoniti Sprezzola, Lovato, Trevisiol, Tessari, Marchiori. Angoli 4-3 per il Treviso. Recuperi: p.t. 2’, s.t. 4

Finisce 1-1 tra il Noventa e l’A.C.D.Treviso, ma quello che è successo oggi al comunale di Noventa di Piave è stato qualcosa di scandaloso. Anche una persona pacata come il presidente Visentin non ci sta di fronte ad uno spettacolo cosi’ indecoroso:

“Premetto che non sono per nulla amareggiato della prova odierna della mia squadra.

Il risultato del campo è bugiardo. Complimenti al Noventa per aver impattato la gara. Del resto gli episodi sono stati tutti a loro favorevoli.

Per chi non ha visto la gara ci sono le immagini che parlano. Non è possibile che ogni domenica siamo penalizzati in questo modo con pignolerie del regolamento che guarda caso vengono applicate alla lettera solo nei nostri riguardi.

Con oggi, è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

A partire dal pre-partita quando il Sig.Drigo, ci ha imposto di cambiare la maglia del portiere (Tunno doveva giocare in verde), altrimenti ciò avrebbe comportato la completa sostituzione della muta di gara del Noventa.

Noi, per cortesia nei confronti del Noventa che si trovava in difficoltà avendo solo un’altra muta di colore bianco a disposizione e per non creare un precedente, abbiamo provveduto alla sostituzione della maglia del nostro estremo difensore. Ma il regolamento parla chiaro, è la squadra locale che si deve adattare alle maglie degli ospiti, non il contrario. Il nostro portiere non avrebbe dovuto indossare la casacca come era stato invitato da tutta la terna, ma la squadra di casa avrebbe dovuto provvedere alla sostituzione della muta intera o prestarci una maglia da portiere.

Premesso ciò, è ora di dire basta,sono veramente stanco e mi farò sentire nelle sedi opportune perchè oggi si è andato anche oltre al regolamento sportivo e alle regole della buona educazione.

Non è ammesso in nessun modo, che un direttore di gara si rivolga con frasi blasfeme e minacciose ai giocatori, forte della sua posizione e dai quali pretende rispetto.

Non esiste vedere dei miei giocatori espulsi per motivi inesistenti. L’allontanamento di Nichele è qualcosa che ha dell’incredibile.Un minuto prima, il numero 8 Sprezzola, si è disinteressato della palla ed è andato dritto sul ginocchio di Banzato rischiando di creargli un grosso infortunio ed è stato semplicemente ammonito.

Ammesso che l’arbitro non ha colto ciò che un’intero stadio ha visto, perchè l’assistente di linea non è intervenuto?

Per non parlare successivamente del gol regolare annullato a Cesca e del colpo di karatè subito dal nostro attaccante a fine partita in area un rigore…cosi’ solare per tutti ma non per direttore e guardalinee.

Sull’espulsione di Guercilena, ero distante e a quanto pare i due giocatori si sono beccati. Ma allora perchè il nostro centrocampista è stato espulso e il loro difensore solo ammonito? Perchè due pesi e due misure? Pretendiamo chiarezza e delle risposte da chi di dovere. Non ne possiamo più, ed oggi a Noventa è stato superato il limite della decenza, con l’ennesimo atteggiamento assurdo e scandaloso nei nostri confronti .

Concludendo, a fronte a tali evidenze non mi limiterò ad un semplice sfogo pubblico, ma presenterò a norma di regolamento, immediato ricorso contro le due ingiuste espulsioni, oltre ad un esposto in Federazione per i motivi sopra citati, perchè siamo veramente esausti ed è ora di dire basta una volta per tutte”.

ECCO IL RIFLESSO FILMATO DI TUTTO CIO’ CHE E’ ACCADUTO A NOVENTA