ECLISSE PIEVIGINA-TREVISO UNA SFIDA RICCA DI TANTA AMARCORD A PARTIRE DAGLI ANNI 80

La sfida che si disputerà sabato è diventata un grande classico tra le due contendenti ed è carica di storia a partire dalla metà degli anni 80 .
La Pievigina (la vecchia denominazione del’Eclisse), affronta per la prima volta i biancocelesti in casa il 20 Ottobre 1985 nel campionato di serie C2 e termina 1-1 con un gol di Piovanelli su rigore realizzato per il Treviso al quale risponde il solighese Brunetta.

L’anno seguente, sempre tra i professionisti, la gara si conclude con il medesimo punteggio 1-1 . Era il 9 Novembre 1986 e per la squadra trevigiana segnò Buffone, uno dei più prolifici bomber del periodo e beniamino dei tifosi del capoluogo.
Di questa gara vi proponiamo le immagini scovate nel nostro archivio.

 

Passano cinque anni e le due contendenti salutano entrambe i professionisti il 12 Maggio 1991 che vede la Pievigina sconfiggere per 1-0 la giovane compagine del capoluogo per mezzo di un’autorete di Pedroni.
Entrambe,rispettivamente due e quattro turni dopo, matematicamente retrocederanno in Interregionale.

Infatti nel campionato seguente, Pievigina e Treviso si risfidano esattamente il 2 Febbraio 1992, in una gara vivace ma che termina 0-0 e che viene ricordata soprattutto per i tre pali colpiti da Gianni Bonfante un altro talento che ha vestito la maglia biancoceleste.

 

Nella stagione 1992-93 il Treviso costruito per essere protagonista nel campionato, arriva da capolista il 25 ottobre 1992 in quel di Pieve di Soligo, ma nonostante un “attacco mitraglia” formato da Samaritani, Bobby Sandri e Stefano Rebonato, non riesce a superare la squadra locale. Finisce anche questa gara in pari 1-1 e in gol va Stefano Rebonato su rigore.Al termine della stagione il Treviso arriverà quinto e la Pievigina retrocederà in Eccellenza.
Di questa gara vi proponiamo le immagini scovate nel nostro archivio.


Dopo un anno i solighesi ritornano in Interregionale ed affrontano il Treviso il 4 Dicembre 1994. La squadra di Bepi Pillon si gioca il campionato testa a testa con la Triestina e i ragazzi di Bottacin invece sono pericolanti.Nonostante il gap dal comunale di Pieve ecco l’ennesimo “X” in schedina. Gol di Fiorotto per i giallorossi e pari di Pippo Fiorio.
Anche per questa gara riusciamo a fornirvi dell’immagini dell’epoca.


Da questo momento per rivedere contro le due squadre in una sfida ufficiale di campionato, bisogna effettuare un salto di ben 19 anni ed esattamente al 25 Ottobre 2015, in Eccellenza. Termina in parità anche questa sfida contro la Careni Pievigina (0-0) .Alla fine della stagione, i solighesi verranno promossi in serie D proprio a discapito del Treviso che per un punto viene superato dai giallorossi nel rush finale.
Ai play off i biancocelesti saranno eliminati.

Sabato ritorna quindi questo grande classico e chissà che la squadra di Mr.Graziano riesca a conquistare una vittoria a Pieve di Soligo che come si è potuto constatare, non è mai finita nella cassaforte trevigiana in oltre 100 anni di storia.

Leave a Reply