ALLIEVI CAMPIONI PROVINCIALI MA LA FESTA E’ STATA ROVINATA DAL PORTIERE DEL PORTOMANSUE’

A.C.D.TREVISO-PORTOMANSUE’ 3-1

MARCATORI: 7′ SUAREZ, 14′ PAULILLO SU RIGORE, 44′ SUAREZ, 73′ BIONDO (PM).

A.C.D.TREVISO : Santello, Giacomin, Sartor, Paulillo, Panziera, Visentin, Suarez ( 76′ Tollardo), Pastrello ( 80′ Zogaj), Scandiuzzi ( 88′ Condotta), Poletti (69′ Rhiti), Mattiazzo. All: Tappari

PORTOMANSUE’ : Bessega, Borgolotto, Sarri, (60′ Buongiorno), Tonello, Sakajeva, Tommasella (70’Dalle Nogare),Periti, Maurutto,Vladi( 48’Biondo), Tamburro,Gjeci. All: Bianco

ARBITRO: Albano di Venezia.

Note: Spettatori 650 circa . Espulsi Sakajeva e Gjecu per proteste. Bessega per comportamento anti sportivo. Angoli 5-4 per il Treviso. Recupero: 0′ pt. 5 st.

Allievi campioni provinciali ma con un po’ d’ amaro in bocca per quello che è successo a fine gara
Le immagini che mostreremo parlano da sole e non c’e’ giustificazione che tenga.
Tutto accade al 92′ minuto . Zogaj segna il 4-1 per il Treviso. L’attaccante non esulta nemmeno in quanto il direttore di gara ha fischiato la carica sul portiere e quindi il gol non è valido.
Gli si fa incontro il classe 2001 Bessega estremo del Portomansuè. C’è un battibecco, tra i due, cose che capitano spesso in una fase di gioco ma tutto resta nella normalità. Improvvisamente, il portiere neroverde si scaglia con una violenza inaudita sul numero 13 biancoceleste che viene colpito con un pugno violentissimo tanto che il ragazzo crolla a terra e perde i sensi. Nonostante ciò, Bessega continua ripetutamente ad infierire sul capo di Zogaj con dei pugni e solamente la prontezza di Giacomo Dalle Nogare difensore del Portomansuè, ha evitato il peggio in quanto si è immolato per bloccare il raptus violento del compagno, che tra l’altro era stato anche espulso. Scene brutte, bruttissime che non meritano assolutamente giustificazioni. Le scaramucce verbali non vanno bene ma ci possono anche stare, la violenza gratuita no soprattutto in un campo di calcio.
Per fortuna tutto poi si è limitato ad un grande spavento, Zogaj dopo una mezz’ora si è ripreso ed ora sta bene, ma quello che è accaduto deve far riflettere. Soliderietà da parte dei componenti della rosa neroverde e il Portomansuè nella figura del signor Lucchese, si è immediatamente scusato, condannando in pieno il suo tesserato e ciò che ha fatto.

Tornando al calcio giocato, la squadra del capoluogo ha meritato di vincere, chiudendo la prima frazione avanti 3-0 grazie alle reti di Suarez, vero mattatore dell’incontro e al sigillo su rigore di Paulillo.Qui praticamente è terminata la sfida in quanto nella ripresa, a parte una bella parata di Santello su conclusione di Biondo e la rete dello stesso attaccante del Portomansuè che ha accorciato le distanze, non è successo più nulla. Dietro Giacomin, Sartor, Panziera e Visentin, si sono dimostrati dei baluardi insuperabili. A metà campo, Pastrello Poletti e Mattiazzo, hanno dimostrato tecnica e una prestanza fisica invidiabile, davanti Suarez e Scanduzzi hanno completato l’opera. Una menzione al bomber Gasparetto e al portire Covolan, grandi protagonisti dell’annata che oggi erano in tribuna a soffrire in quanto appiedati dal giudice sportivo.
E come troneggia sulle maglie durante i festeggiamenti, gli Allievi hanno trionfato, fino alla fine con il cuore!
Una stagione da incorniciare, che rende orgoglioso il massimo dirigente trevigiano Luca Visentin che impegnato all’estero per lavoro ha comunque seguito la diretta facebook e alla fine ha telefonato ai ragazzi per complimentarsi.Se il settore giovanile biancoceleste doveva esser rilanciato e il buongiorno si vede dal mattino, possiamo tranquillamente dire che è proprio un bel giorno.

Leave a Reply